Prima giornata di qualificazioni al Challenger di Vicenza 2018 con ben 16 incontri disputati. A staccare il pass d’accesso per il secondo turno, previsto per domani, Gombos, l’italiano Eremin che ha beneficiato del ritiro di Basso, Ficovich, Mager, Galarza, Clezar, Giacomini, Quiroz, Kozlov, Fokina, Polmans, De Loore e Gaio.

Gare tutte molte equilibrate ed avvincenti: indeciso in particolare l’esito degli incontri tra Giacomini e Karlovskiy, con l’italiano ad essersi imposto solo al terzo set dopo il 6-2 2-6 dei primi due, tra Mager e Ymer, con il tennista azzurro ad essersi alla fine imposto con il punteggio di 1-6 6-4 6-1 e l’incontro tra Cuevas e Pellegrino, con l’uruguagio ad aver alla fine avuto la meglio (4-6 6-3 6-2).

La gara più emozionante del turno è stata senz’altro l’ultima di giornata, quella che ha visto coinvolto Federico Gaio. Il tennista azzurro ha avuto la meglio sulla tds numero 1 delle Quali Quentin Halys, battuto al termine di un match durato oltre due ore. Dopo aver vinto il primo set al tie break, Gaio ha subito il prevedibile ritorno di Halys, che ha portato la gara al terzo set. Avanti 4-1 Gaio ha dato l’impressione di poter chiudere il match abbastanza agevolmente, ma a quel punto Halys ha di nuovo reagito portando l’incontro sul 4-4. Con l’inerzia del match tutta a favore del tennista francese (numero 130 del mondo), Federico ha però saputo tirare fuori gli artigli: avanti 5-4 con l’avversario al servizio, Gaio ha tirato fuori dal cilindro uno splendido break che gli è valso gioco, partita e incontro.

Tra i risultati più a sorpresa c’è poi sicuramente quello di Giacomini, classe 97, che ha beneficiato della WC e che adesso spera di qualificarsi per il MD; il tennista padovano è attualmente numero 663 al mondo e oggi si è imposto sul numero 341, Evgeny Karlovskiy. Niente male come inizio.

Importante anche il risultato centrato da Mager, che dopo un inizio disastroso con un primo set perso 6-1 contro il giovanissimo Ymer (19 anni per lui), è riuscito a prendere in mano il pallino del gioco salendo prepotentemente di livello.

Peccato infine per Pellegrino, che dopo un attimo avvio contro Cuevas si è dovuto arrendere cedendo alla distanza alla maggiore esperienza del tennista sudamericano.
Ecco il dettaglio di tutti i risultati di oggi:

 

  • Norbert Gombos (2) vs Riccardo Bonadio (WC) 7-6 6-4
  • Edoardo Eremin vs Andrea Basso (WC) 6-2 rit.
  • Juan Pablo Ficovich vs Kimmer Coppejans 6-4 6-1
  • Robert Quiroz (6) vs Nicola Ghedin (WC) 6-4 6-2
  • Federico Gaio vs Quentin Halys (1) 7-6 (3) 4-6 6-4
  • Gianluca Mager vs Mikael Ymer 1-6 6-4 6-1
  • Juan Ignacio Galarza vs Alejandro Gonzalez 6-3 6-4
  • Stefan Kozlov (3) vs Edoardo Sardella (WC) 6-1 6-2
  • Martin Cuevas vs Andrea Pellegrino 4-6 6-3 6-2
  • Joris De Loore vs Benjamin Hassan 6-2 6-2
  • Guilherme Clezar vs Fabien Reboul (5) 6-2 6-4
  • Frank Dancevic vs Ante Pavic (7) 6-3 7-5
  • Jose Hernandez-Fernandez vs Zhizhen Zhang (8) 6-4 7-6 (1)
  • Alejandro Davidovich Fokina vs Gianluca Di Nicola (WC) 6-4 6-3
  • Luca Giacomini (WC) vs Evgeny Karlovskiy 6-2 2-6 7-6
  • Marc Polmans (4) vs Joao Menezes 6-4 7-6 (8)