Il grande tennis torna in città con un appuntamento che è diventato ormai una tradizione per gli appassionati della racchetta.

Dal 27 maggio al 2 giugno è in programma infatti il 14 ° Torneo Internazionale Città di Vicenza – 6 ° Challenger internazionale Trofeo FL Service.

Ad organizzare la guerra sui campi della Piarda, in pieno centro storico, in una posizione sicuramente suggestiva, a pochi metri dal Teatro Olimpico e da Piazza dei Signori, è Tennis Palladio 98.

Dichiarazioni

Un orgoglio ed un motivo di successo per il circolo che fa capo ad Enrico Bettini : “Innanzi tutto è dire la felicità di essere un’opera nel Veneto – Esordisce l’amministratore unico nel club di conferenza stampa di presentazione che è una tenuta nella sede di AC Hotel – In realtà mi piacerebbe essere una festa di tutti i circoli ed è per questo che l’arrivo è gratuito anche per le semifinali e finali “.

La parola passa all’assessore allo Sport Matteo Celebron : “Siamo qui un Presentare l’unico Challenger della nostra Regione Una Dimostrazione Che Vicenza e Una Città che Dà molto allo sport – Dichiara – Mantenere l’evento un dispetto del difficile Momento economico Che STIAMO vivendo vuol dire guardare al tennis di alto livello.

A fianco di Tennis Palladio 98 la Federtennis, che nel 2014 si presenta al circolo cittadino di aprire l’asticella ancora più in alto ospitando un torneo Challenger invece che un futuro.

E Gianni Milano  magari attraverso le wild card che concediamo, hanno un’occasione importante per mettersi in mostra. Matteo Berrettini è stato protagonista proprio qui a Vicenza e, la settimana scorsa, è approdato al secondo turno di un Master 1000 come gli Internazionali Bnl d’Italia battendo niente meno che il n. 5 del mondo, Alexander Zverev. Del resto, in questo momento siamo la prima nazione ad avere 20 giocatori tra i primi 200 del mondo oltre ad alcune punte di diamante come Fabio Fognini, recentemente vincitore a Montecarlo. Italia battendo niente meno che il 5 del mondo, Alexander Zverev.Del resto, in questo momento siamo la prima nazione ad avere 20 giocatori tra i primi 200 del mondo oltre ad alcune punte di diamante come Fabio Fognini, recentemente vincitore a Montecarlo. Italia battendo niente meno che il 5 del mondo, Alexander Zverev. Del resto, in questo Momento siamo la prima Nazione ad Avere 20 giocatori Tra i primi 200 del mondo Oltre ad ALCUNE punte di diamante venire Fabio Fognini, Recente vincitore a Montecarlo”.

Ed è proprio Milano, già n. 12 d’Italia, ad applicare la qualità di un torneo come quello vicentino: “La velocità di palla è più pura di lui, vice presidente della Federtennis, sarei particolarmente orgoglioso che nella nostra città ci fosse un italiano a ben figurare”.

Un plauso arriva anche da Giuseppe Franco Falco , delegato provinciale del Coni: “Concordo con Enrico Bettini nell’augurare che quella che ci apprestiamo a vivere una festa e un promo promozionale per il tennis – afferma – In questo caso le abilità organizzative si coniugano con Il tennis è lo sport praticato nel vicentino. Eventi di questo tipo, poi, non fanno che migliorare il nostro trend nel risalire la china tra le province più sportive d’Italia.

Un aiuto importante arriva anche dagli sponsor e, in particolare, dall’Hotel Vicenza by Marriott, diretto dal general manager Maela Peruffo : “La nostra azienda nasce nel 1989 in Spagna fondata da Antonio Catalano, un grande appassionato di ciclismo e di tennis – racconta – Anche noi negli anni, siamo più di dieci, abbiamo visto crescere questo torneo benchè il nostro obiettivo sia rivolto a una clientela privata.

LA MANIFESTAZIONE

Per quanto riguarda invece gli aspetti più appropriati saranno previsti un tabellone a 48 giocatori con solo due partite di qualificazione in programma lunedì mattina. 12 e 14 gli incontri in calendario tra lunedì e martedì, con la finalissima fissata per domenica mattina. 

Saranno 11 gli italiani inseriti nel main draw oltre la wild card, tre assegnate dalla Federazione,

tra cui Lorenzo Musetti (vincitore degli Australian Open junior e finalista all’US Open) e Giulio Zeppieri. Non ci sarà invece Yannik Sinner, altro astro nascente del tennis italiano.

Le due wild card degli organizzatori sono andate invece un Julian Ocleppo ea Luca Giacomini, riportato ventunenne padovano.

“La macchina organizzativa è molto complessa – concludono Bettini – e speriamo in una mano nel tempo”. Ringrazio anche la Canottieri Padova, con il quale collaboriamo per settembre, per il prezioso aiuto se la nostra speranza è sempre un trampolino di lancio Basti pensare che sono vecchi sui nostri campi vi Marjan Cilic, già n. 3 del ranking Atp e altri 9 che troviamo oggi tra i primi 50 del mondo, addirittura 25 considerando i primi 100.

Ad affiancare il torneo individuale ci sarà un tabellone di doppio a 16 coppie. 

“Vedremo degli specialisti – rimarca Bettini – anche se il doppio è che a tutti i giovani per migliorare il proprio livello di gioco”.

 

Nella FOTO in copertina da sinistra: Enrico Bettini, Maela Peruffo, Matteo Celebron, Gianni Milan e Giuseppe Franco Falco.