Con tabellone delle Quali (disponibile sulla pagina Facebook del Tennis Palladio 98) e dettaglio delle WC assegnate (anche per il Main Draw) può dirsi ufficialmente iniziato l’ATP Challenger di Vicenza 2017.

Interessanti i profili scelti per l’assegnazione delle Wild Card in vista delle Qualificazioni a partire dal classe ’98 Liam Caruana. Cresciuto negli USA, per Caruana è il primo vero anno di militanza nel circuito PRO. I risultati sin qui sono stati di tutto rispetto, con quarti e semifinali già centrati a livello Futures e un secondo turno disputato a livello Challenger la scorsa settimana a Mestre.

Questo stesso torneo ha visto un’altra wild card eccellere, quel Julian Ocleppo giunto sino ai quarti di finale. Anche per il figlio di Gianni si trattava di una delle prime apparizioni a livello Challenger, un esordio il suo che può certamente dirsi positivo.

Non solo giovanissimi ed esordienti: la wild card per le Quali infatti è andata anche a Flavio Cipolla (best ranking 70), che vuole sfruttare il torneo vicentino per risalire la china in classifica mondiale. Un grave infortunio l’ha tenuto lontano dai campi per circa un anno e adesso è venuto il momento di ripartire. A completare il quadro delle WC per le Qualificazioni Pietro Licciardi, Nicola Ghedin e Gian Marco Moroni, mentre per il Main Draw lo speciale pass d’accesso è toccato a Matteo Donati, Gianluca Mager, Matteo Berrettini e al serbo Filip Krajinovic, che vinse la prima edizione del Challenger di Vicenza tenutasi nel 2014.

Il primo turno di qualificazioni inizierà domani alle ore 10: sotto i riflettori Edoardo Eremin (ritratto in foto, fonte Tennis.it), che ritorna a giocare un torneo da febbraio scorso complici alcuni problemi fisici, Aleandro Faglia (best ranking 50), e Orlando Luz, ex numero 1 Juniores a livello ITF che sta cercando di affermarsi (non senza qualche problema di ambientamento) anche a livello PRO.