Saranno Donati, Dellien, Caruso e Moroni a disputare le semifinali del Challenger di Vicenza 2018. Unico non italiano è l’atleta boliviano Hugo Dellien, che anche oggi ha confermato il proprio ottimo momento di forma battendo il colombiano Quiroz 6-1 6-0. Match mai in discussione durato appena 51 minuti: Quiroz ha certamente risentito dello sforzo profuso in questi giorni (è partito dalle Quali) ma davanti ha avuto un avversario davvero in forma che adesso cercherà in tutti modi di centrare il pass d’accesso per la finale.

Bellissima invece la vittoria di Matteo Donati, abile ad imporsi su Miomir Kecmanovic col punteggio di 6-7 7-6 6-3; l’italiano è subito partito fortissimo, è andato avanti 5-2 strappando un break al sesto gioco e ha servito per il set sul 5-4. Dopo aver annullato tre palle break non è però riuscito ad annullare la quarta che lo ha costretto sul 5-5. Al susseguente tie break il serbo ha innalzato il proprio livello di gioco con Donati che ha certamente accusato un nono game non all’altezza dei precedenti. Nel secondo set l’atleta italiano è comunque entrato in campo molto convinto nonostante un primo set non chiuso nel migliore dei modi; al terzo gioco ha imposto un break all’avversario ma poi l’ha subito all’ottavo. A quel punto nessuno dei due ha più perso il servizio e al tie break si è imposto Donati, forte di una maggiore capacità di lettura delle dinamiche che in quel momento imponeva il match. Il terzo set è stato molto tirato sulla falsa riga dei primi due: al terzo gioco Donati ha subito un break restituendolo però a sua volta all’avversario il game successivo. Il gioco decisivo è comunque stato l’ottavo quando l’azzurro ha brekkato il serbo portandosi sul 5-3 e servizio: il set si è poi chiuso 6-3 decretando la vittoria di Matteo.

Splendida, ma certamente meno sofferta, anche la vittoria di Moroni che si è sbarazzato del brasiliano Clezar battuto 6-3 6-2 in soli due set. Davvero mai in partita il tennista verdeoro che in tutta la gara non è mai riuscito a brekkare l’avversario: discorso diverso per l’azzurro che si è portato a casa ben tre break alla fine decisivi (al secondo game del primo set e al primo e al quinto del secondo) per l’appunto senza mai perdere il servizio.

Peccato infine per Stefano Travaglia, che dopo aver perso il primo set 7-6 contro Salvatore Caruso si è dovuto ritirare sotto 2-1 al secondo. Inutile sottolineare come il Challenger di Vicenza 2018 si sia fortemente tinto d’azzurro con ben 3 atleti su 4 in semifinale: domani Moroni se la vedrà con Dellien, mentre Caruso affronterà Donati. La speranza è quella di vedere una finale tutta italiana.

 

I risultati odierni:

Hugo Dellien vs Roberto Quiroz 6-1 6-0

Matteo Donati vs Miomir Kecmanovic 6-7 7-6 6-3

Gian Marco Moroni vs Guilherme Clezar 6-3 6-2

Salvatore Caruso vs Stefano Travaglia 7-6 2-1 rit.