E’ ormai entrato nel vivo il Challenger di Vicenza 2018, con l’ufficializzazione dei primi atleti che hanno staccato il pass d’accesso ai quarti di finale: stiamo parlando di Caruso, Travaglia e Kecmanovic e Donati. Bene anche Clezar, Quinzi e Polmans capaci invece di qualificarsi agli ottavi di finale.

Peccato per i colori azzurri, e qui veniamo alla cronaca dei match, che Clezar si sia qualificato ai danni del nostro Lorenzo Sonego, testa di serie numero 1 e best ranking raggiunto proprio in questa settimana (125). Già dall’inizio si è capito che quello di Sonego non sarebbe stato un match semplice: Lorenzo ha faticato parecchio al servizio (costante che l’accompagnerà purtroppo per tutto l’incontro, alla fine saranno ben 18 le palle break concesse all’avversario) e dopo pochi minuti si trovava già sotto 3-1. Le preoccupazioni maturate ad inizio match si sono però dissolte quando Sonego, grazie ad un’intensità nettamente diversa rispetto alle primissime battute, ha vinto ben 5 game consecutivi chiudendo il primo set 6-3. Il secondo set ha però mostrato fin dall’inizio un nuovo calo dell’italiano, con Clezar molto bravo dall’altra parte a mostrare tutta la propria solidità concedendo pochissimo all’avversario. Sul 4-1 il tennista verdeoro non è più stato raggiunto da Sonego, incapace di riprendere il servizio. Parziale di 6-3 stavolta per Clezar e si va al terzo. La nuova frazione di gioco, purtroppo per Sonego, non ha mostrato cambi di rotta importanti; il brasiliano ha imposto il proprio ritmo davvero sempre e alla fine ha vinto il set 6-4: 3-6 6-3 6-4 il risultato finale in suo favore.

Qualificazione agli ottavi di finale centrata anche da Gianluigi Quinzi, fresco vincitore del Challenger di Mestre. Quinzi si è imposto con un netto 6-2 6-3 su un altro italiano, Gianluca Mager, mai veramente in grado di impensierire l’avversario. Quinzi dal canto suo ha confermato di essere in uno stato di grazia; ottimo l’atteggiamento in risposta, impressionante l’aggressività esibita in partita, con ben 18 palle break conquistate. Domani se la vedrà proprio con Clezar: se viaggerà sugli stessi ritmi visti oggi il tennista brasiliano non potrà che salutare Vicenza.

Quarti di finale invece per Stefano Travaglia, Salvatore Caruso, Miomir Kecmanovic e Matteo Donati: partendo da Travaglia la sua è stata davvero una bella vittoria con un perentorio 6-4 6-4 imposto a Zdenek Kolar. Il tennista marchigiano è parso molto concentrato riuscendo ad imporre sin da subito il proprio tennis: mai veramente in difficoltà, Travaglia ha concesso solo due palle break in tutto il match entrambe peraltro annullate con grande autorevolezza. Di break l’atleta italiano ne ha invece conquistati due, entrambi decisivi: il primo subito, ad inizio partita, ha consentito a Stefano di chiudere il primo set sul 6-4, il secondo al quinto game del successivo set gli ha invece consegnato la vittoria. Travaglia appare in grande forma ma ai quarti dovrà vedersela con un avversario di tutto rispetto, Salvatore Caruso, abile oggi a sbarazzarsi di Sebastian Ofner, tds 3 del torneo e top 170 nel mondo.

Impressionante infine la vittoria di Miomir Kecmanovic; il serbo, classe 99, si è sbarazzato con sorprendente facilità del ‘rognosissimo’ Martin Cuevas, costretto alla fine ad arrendersi con solo un game portato a casa. Il giovane talento originario di Belgrado si candida ad essere la vera sorpresa del torneo e continuando di questo passo non ci stupirebbe trovarlo presto su palcoscenici molto prestigiosi.

Bella e importante in chiusura la vittoria maturata nell’ultimo match di giornata da Matteo Donati, abile e caparbio nel battere Domingues al terzo set (6-4 4-6 6-4 il risultato finale).

Ecco il riepilogo dei risultati di giornata:

Primo turno:

Marc Polmans vs Facundo Bagnis 6-4 2-6 6-4

Gianluigi Quinzi vs Gianluca Mager 6-2 6-3

Guihllerme Clezar vs Lorenzo Sonego (1) 3-6 6-3 6-4

Ottavi di Finale:

Miomir Kecmanovic vs Martin Cuevas 6-1 6-0

Stefano Travaglia (5) vs Zdenek Kolar 6-4 6-4

Salvatore Caruso vs Sebastian Ofner (3) 7-6 6-3

Matteo Donati vs Joao Domingues 6-4 4-6 6-4